Lo Spaventapasseri. 20.11.20


ENI sotto processo per corruzione internazionale! #CiAvvelENI

Scorrendo la lista delle 100 aziende responsabili del 71% delle emissioni di CO2, leggiamo al 30° posto il nome di un’azienda a noi ben nota: Eni.

ENI è attualmente sotto processo, insieme a Shell, con l’accusa di corruzione internazionale aggravata per aver ottenuto la concessione del blocco petrolifero nigeriano OPL 245 tramite il pagamento di una tangente di 1,1 miliardi di dollari.

…… FRIDAYSFORFUTURE.IT

Peppino di Bello a Iafue: così in Basilicata abbiamo portato l’Eni in tribunale

Giuseppe di Bello, Presidente Liberiamo la Basilicata ed Ehpa, impegnato nel processo Petrolgate contro l’Eni, citata per aver provocato disastro ambientale ai danni delle comunità lucane, interviene nello spazio sulle Comunità e i Cittadini coordinato da Vincenzo Tosti per Rubrica “La cassetta degli Attrezzi” su Iafue PerlaTerra

..…. FOCUS.IT

La crisi climatica minaccia l’agricoltura italiana

Sprofondo rosso. Il Covid uccide anche la birra. E’ crisi nera per quella artigianale

... INTRNAZIONALE.IT

Agorecologia, diritti degli agricoltori e delle comunità: sedici giorni di iniziative per la sovranità alimentare

“Il Parlamento Ue ha modificato sensibilmente la proposta del consiglio dei ministri Ue all’Agricoltura rendendo la Pac più green. Una scelta in linea con il questionario che anni fa la…

. … IAFUE.ÈERLATERRA.IT

Parla l’esperto Silvano Somma: uno dei patrimoni naturalistici più importanti in Italia e al mondo è a rischio

I movimenti contadini lo hanno definito un momento storico. Il 19 novembre scorso a New York il Comitato per gli affari sociali, umanitari e culturali dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha approvato il testo della Dichiarazione per i diritti dei contadini e delle altre persone che lavorano nelle aree rurali119 voti a favore, 7 contrari e 49 astenuti fra cui l’Italia. Questo è il risultato di una campagna di mobilitazione globale cominciata più di un decennio fa.

…. OSSERVATORIODIRITTI.IT

Letture e pretesti
per la giornata.

by Gianni Fabbris
Le letture dello Spaventapasseri di oggi:
– Fridays For Future sottolinea il procedimento della magistratura contro l’ENI accusata di tangenti ed altro in Nigeria
– IafuePerlaTerra ha ospitato il 6 novembre la testimonianza di Peppino Di Bello leader in Basilicata di una serie di vertenze ambientali che ha raccontato come i movimenti e la società civile Lucana ha portato l’Eni in tribunale per inquinamento ambientale
– E’ interesse delle imprese italiane adeguarsi e cambiare per reggere alle grandi trasformazioni indotte dai cambiamenti climatici ed è un grave errore tenere separate mettendole in contraddizione le esperienze di chi difende l’ambiente e di chi difende la terra e l’agricoltura
– La saldatura di questa relazione è la proposta della Sovranità Alimentare su cui Altragricoltura e i suoi alleati si stanno battendo e per cui ieri su IafuePerlaTerra è stata presentata la mobilitazione dei “Sedici giorni per i diritti” che si avvia mecoledi 25 novembre
– Gli agricoltori hanno tante esperienze in campo che si muovono tenendo insieme l’approccio agroecologico, i diritti, lo sviluppo e l’impresa; è il caso dell’esperienza campana che verrà presentata nel pomeriggio di oggi durante la rubrica “i testimoni”


L’hashtag del giorno: #LATERRAÈUNA #LABATTAGLIAÈUNA #DIFENDIAMOLA